visore-identita

LA RSA APERTA

La RSA Aperta è un progetto sperimentale deliberato da Regione Lombardia (Dgr. 856/2013 e successive modifiche ed integrazioni) a cui la Fondazione Bellora ONLUS ha aderito dal 2014.

La sperimentazione ha come obiettivo il supporto alle persone, residenti al proprio domicilio, affette da demenza/Alzheimer o altre patologie di natura psico-geriatrica ed alle famiglie che le accudiscono.

L’azione si concretizza nell’offerta flessibile di servizi, interventi e prestazioni erogabili dalla RSA, per una presa in carico integrata della persona.

RSA APERTA: A CHI SI RIVOLGE

rsa-aperta-1
rsa-aperta-2
rsa-aperta-3
rsa-aperta-4

Destinatari dell’RSA Aperta sono persone anziane che abbiano compiuto 75 anni, al proprio domicilio, affette da Malattia Alzheimer o da altra forma di demenza certificata, oppure affette da pluripatologia, e che vivano in situazione di fragilità della rete di supporto familiare o sociale.

L’accesso è garantito a seguito di valutazione multidimensionale mediante le scale in uso nelle ATS. Per le persone con demenza, la certificazione deve essere effettuata dalle Unità di Valutazione Alzheimer o dal medico Specialista neurologo/geriatra operante in una struttura accreditata.

Per accedere all’insieme di prestazioni offerte dall’RSA Aperta bisogna rivolgersi all’ASST di Residenza – Ufficio ADI che provvede a valutare l’idoneità del soggetto ed alla conseguente scelta del percorso assistenziale più appropriato.

In seguito alla predisposizione di un Progetto Individuale (PI), fornisce l’elenco degli Enti Erogatori.
La persona beneficiaria sceglie un ente erogatore, prioritariamente nell’ASST dell’ambito di residenza.

i servizi offerti

Sulla base del PI predisposto dall’ASST, la Fondazione Bellora sviluppa un Piano di Assistenza Individuale (P.A.I.) che può coinvolgere tutte le professionalità presenti nell’organizzazione, viene condiviso con la persona e con la famiglia e viene comunicato al Medico di Medicina Generale.

Area Medica

  • Visita/valutazione geriatrica;
  • Visita/valutazione fisiatrica;
  • Valutazione e impostazione trattamenti per ulcere e lesioni cutanee;
  • Consulenza su problematiche alimentari;
  • Visita e certificazione geriatrica/fisiatrica.

Area Infermieristica

  • Monitoraggio parametri vitali;
  • Cambio catetere vescicale;
  • Terapie infusionali e/o intramuscolo;
  • Medicazioni.

Area Assistenziale

  • Sollievo dall’assistenza.
  • Bagno assistito al domicilio o presso la Fondazione;

Area Riabilitativa

  • Sopralluogo e consulenza per adeguamento ambientale del domicilio;
  • Assistenza alla prescrizione di ausili e presidi;
  • Trattamenti riabilitativi;
  • Terapie fisiche;
  • Terapia occupazionale;
  • Valutazione e trattamento della disfagia.

Area Socio Educativa

  • Stimolazione cognitivo relazionale;
  • Trattamento dei disturbi comportamentali;
  • Danza terapia e Musico terapia;
  • Aroma terapia;
  • Stanza Sensoriale.

Supporto al care giver

  • Formazione e affiancamento assistenziale;
  • Formazione e affiancamento sulla mobilizzazione e sulla movimentazione;
  • Formazione e affiancamento sulla gestione dell’alimentazione;
  • Formazione e affiancamento sull’interazione con il paziente demente;
  • Mutuo aiuto e metodo ABC.

DOWNLOAD